cds, Entertainment, settore assoluto

A Bergamo quinto posto per gli uomini

Ancora una volta Bergamo premia col tricolore la squadra femminile. Due anni fa le Allieve dominavano la finale scudetto per il secondo anno consecutivo; ieri gran parte dello stesso gruppo ha vinto quello Junior/Promesse dopo un lungo testa a testa con l’Atletica Vicentina. Dopo 20 gare solo 2 punti e mezzo hanno diviso le due squadre, vittoria suggellata con il primo posto nella 4×400.

Sei le vittorie individuali. Due addirittura portano la firma di Benedetta Benedetti, poi Cecilia Desideri, Federica Pansini e le due staffette. Sul podio individuale sono salite anche Livia Caldarini nei 1500, Giulia Colaceci nell’asta, Diletta Casciotti nella marcia e Elisa Gani negli ostacoli.

Velocità sugli scudi. I 24 punti arrivano a conclusione delle due giornate di gare e sono punti pesantissimi. La vittoria della 4×100 tiene in gioco le ragazze dopo la prima giornata con una grande frazione conclusiva di Ginevra Ricci, mentre nella 4×400 in ultima frazione si rivede il talento di Chiara Gherardi.

I lanci sfiorano l’en plein con tre vittorie.  Benedetta Benedetti è arrivata all’appuntamento nelle migliori condizioni e nel peso ha stabilito il proprio pb; nel disco sfiora i 49 metri e ha la meglio anche della Fortuna. La manifestazione era cominciata nel migliore dei modi grazie alla vittoria di Cecilia Desideri alla quale è bastato un lancio di poco inferiore ai 61 metri per mettere in cassaforte i 12 punti. Quarto posto per Ludovica Giannursini nell’ultima gara prima della staffetta.

Salti. L’asta fa la differenza. Giulia Colaceci fa registrare il pb e cancella con questa bella prestazione il lungo periodo post operazione. Giorgia Rossi recupera all’ultimo salto una gara che avrebbe potuto cambiare le sorti della classifica. Caterina Campagna torna sopra 1,60, mentre Cecilia Rinaldi ancora col fiatone riesce a trovare il balzo per un posto in finale.

Ostacoli. Elisa Gani si fa trovare pronta e coglie 10 importanti punti. Brava anche Cecilia Rinaldi a sostituire Emma Silvestri vincendo la seconda serie vicino al crono stagionale. 

Mezzofondo. Federica Pansini detta legge e taglia il traguardo a braccia aperte dopo una lunga volata. Livia Caldarini risponde presente dopo una stagione sfortunata e conquista 11 punti, peccato che il riacutizzarsi del problema al tallone conclude anzitempo la stagione. Prezioso il quarto posto di Lucrezia Adamo nei 5000. Nella 5km diUOMINI Non poteva fare meglio la squadra maschile che risale in classifica fino al quinto posto. Pesanti e difficili da sostituire le assenze di Piervincenzi e Salvatoremarcia Diletta Casciotti lima oltre un minuto al personale e ha la meglio nel volatone conclusivo della Mihai e della Ferrari. Tre punti nelle siepi di Giorgia Forastiero. 

La squadra Campione d’Italia 2021

100 Chiara Gherardi 12.46 (7 punti), 200 Ginevra Ricci 25.27 (8), 400 Valeria Simonelli 58.49 (7), 800 Federica Pansini 2.08.85 (12), 1500 Livia Caldarini 4.29.47 (11), 5000 Lucrezia Adamo 18.08.06 (9), 3000st Giorgia Forastiero 13.11.60 (3), 100hs Elisa Gani 14.82 (10), 400hs Cecilia Rinaldi 1.05.54 (8), Alto Caterina Campagna 1,61 (5), Lungo Cecilia Rinaldi 5,17 (5), Triplo Giorgia Rossi 11,69 (7), Asta Giulia Colaceci 3,50 (11), Peso Benedetta Benedetti 14,26 (12), Disco Benedetta Benedetti 48,77 (12), Giavellotto Ludovica Giannursini 42,22 (9), Martello Cecilia Desideri 60,77 (12), marcia Diletta Casciotti 24.15.92 (11), 4×100 Noemi Di Marco, Chiara Gherardi, Valeria Simonelli, Ginevra Ricci 47.29 (12), 4×400 Ginevra Ricci, Federica Pansini, Valeria Simonelli, Chiara Gherardi 3.45.02 (12)

  1. Studentesca Rieti 175 punti
  2. Atletica Vicentina 172,5
  3. Bracco 153

tutti i risultati della finale

Share