settore giovanile

Titoli regionali per Furlani e Di Vittorio

Oggi pomeriggio sono state diramate le convocazione della rappresentativa regionale che parteciperà ai Campionati Italiani Cadetti in programma a Forli’ dal 3 al 4 ottobre.

Ci saranno quattro rossoblu e sono Mattia Furlani, Leonardo Di Vittorio, Ernest Mulumba e Benedetta Zanotti.

Mattia Furlani sarà la stella della squadra Under16. Già Campione lo scorso anno sempre sulla pedana di Forli’ con 1,99, quest’anno tornerà con i favori del pronostico grazie al suo accredito di 2,10 che rappresenta la miglior prestazione italiana Cadetti. Domenica scorsa ha vinto il titolo regionale con 2,07 fallendo i tre tentativi a 2,11.

Leonardo Di Vittorio vestirà la maglia della rappresentativa nei 1200 siepi. Domenica si è guadagnato il posto vincendo l’oro ai Campionati regionale. In un solo colpo ha stabilito il nuovo primato sociale, il minimo per Forlí, ma anche la miglior prestazione stagionale Under16.

Ernest Mulumba sabato è arrivato secondo nei 1000 migliorando il suo primato sociale. Nonostante gli acciacchi dovuti ad una caduta in bicicletta il talento allenato da Toto Panzini è sceso a 2.37.51 dietro al portacolori dell’Esercito De Rosa. E’ quinto nelle graduatorie nazionali 2020.

La quarta in squadra sarà Benedetta Zanotti. Protagonista a Roma col pb nei 2000 (argento in 6.49.42) è stata convocata nei 1000 dove vanta un personale di 3.05.50.

I risultati dei regionali di Roma 19/20 settembre.

Cinque bronzi tra le Cadette con Lavinia Capasso nei 300hs, Giulia Paris nel lungo, Giorgia Marcaccio nel triplo, Virginia Pitò nel peso e la 4×100 con Aime, Capasso, Paris e Capasso; due quarti posti con Virginia Capasso negli 80hs e Sara Salusest nel triplo.

Argento per la 4×100 Cadetti con Spadoni, Tosoni, Sanfilippo, Ciotti; Alessandro Battella è due volte quarto sia negli ostacoli che nel lungo. Quarto Pietro Festuccia nei 2000, sesto Leonardo Fagiolo nei 1200 siepi. Dario Sanfilippo, Edoardo Spadoni e Leonardo Ciotti sono i primi escusi dalla finale degli 80.

Dal sito Fidal Lazio

Share