Entertainment, settore giovanile

Il giusto premio al lavoro del settore giovanile

A livello giovanile è sicuramente il titolo più difficile da conquistare, ci sono riusciti i Cadetti nel corso di una due giorni di gare tanto bagnata quanto fortunata.

Con 136 punti in 16 gare i rossoblu hanno avuto la meglio dei coetanei della corazzata Fiamme Gialle Simoni. La vittoria matematica è arrivata appena prima della staffetta che concludeva la manifestazione, mentre il sigillo l’ha messo Jacopo Capasso tagliando per terzo il traguardo dopo un errore all’ultimo cambio.

A livello individuale sono addirittura sei le vittorie con due primati stagionali di categoria. Ha esordito Jacopo Capasso vincendo i 300. Nella seconda giornata è stato schierato nei 300hs proprio per una scelta di squadra che ha fatto la differenza. L’allievo di Vittoria Milardi ha siglato la miglior prestazione italiana 2019 con 39.52 al debutto nella specialità quest’anno.

L’altra Mpi 2019 porta la firma di Mattia Furlani. Una vittoria decisiva nella penultima gara della manifestazione. Mattia ha vinto la gara superando 1,84 al terzo tentativo. E’ andato oltre fino a valicare l’asticella posta a 1,92: un salto eccezionale, con margine, che lo proietti verso i 2 metri, obiettivo non più irraggiungibile.

Poi c’è stata la vittoria di Gianmarco Di Filippo nel peso col primato personale. L’allievo di Bruno De Santis si è migliorato di quasi un metro nel peso sparando i 4kg oltre la fettuccia dei 13 metri. Secondo con qualche brividi nel disco sabato pomeriggio: la misura è arrivata dopo i primi tre nulli.

10 punti preziosi li ha collezionati anche Rocco Terenzi. L’allievo di Gianmarco Vitagliano ha confermato di non avere rivali in regione e si avvicina piano piano ai 50 metri. Con il 48,72 al momento è quarto nelle graduatorie nazionali.

L’oro è mancato solamente dal settore mezzofondo, ma i ragazzi preparati da Toto Panzini hanno fatto la differenza a partire da i due Cadetti primo anno Ernest Mulumba e Leonardo Di Vittorio.

In campo femminile sono mancati gli acuti, ma è da sottolineare la grande prestazione di squadra che è riuscita a confermarsi al secondo posto nel Lazio. Buone prove dai lanci (peccato per i nulli di Tolli nel disco, comunque seconda nel martello) e nel mezzofondo con Benedetta Zanotti in gran spolvero sia nei 1000 che nei 2000. 

Complimenti ai ragazzi, ma anche al nostro settore tecnico: Toto Panzini, Roberto Di Vittorio, Riccardo Balloni, Khaty Seck, Alberto Milardi, Vittoria Milardi, Bruno De Santis, Roberto Casciani, Gianmarco Vitagliano e Marisa Masullo.

I risultati di Rieti 18/19 maggio

80 Belloni 10.85 7 Santi 11.02 10
150 Belloni 20.09 5 Vanzo 21.66 16
300 Beretta 43.88 3 Ciferri 48.64 15
600 Cardellini 1.46.51 4
1000 Zanotti 3.11.60 3 Cardellini 3.13.59 5
2000 Zanotti 7.00.03 2 Ranucci 7.06.46 4
1200st Porretta 4.43.41 7
80hs Segreti 14.00 6
300hs Lunari 52.74 10 Festuccia 56.45 14
Alto Rinaldi 1,43 7
Lungo Beretta 4,86 7 Vanzo 4,53 13
Triplo Segreti 8,94 14 Ciferri 8,05 19
Asta Reginaldi 1,90 8 Vittori 1,60 9
Peso Sordini 9,89 2 Vergara 8,45 6
Disco Tolli Nm
Giavellotto Basilici 26,83 4
Martello Tolli 35,89 2
4×100 Segreti Belloni Beretta Santi 52.38 7

 

80 Brodone 9.66 4 Diaz 10.27 12
150 Brodone 17.80 1 Caccamo 19.32 14
300 Capasso 36.44 1 Spadoni 39.91 8
600 Mulumba 1.32.07 3 Iacuitto 1.32.22 4
1000 Mulumba 2.46.54 4 Iacuitto 2.52.00 7
2000 Di Vittorio 6.18.33 4 Pettini 6.33.83 8
1200st Di Vittorio 3.40.53 4 Imperatori 3.48.72 8
100hs Lattanzio 15.02 6 Battella 16.15 12
300hs Capasso 39.52 1 Lattanzio 42.53 5
Alto Furlani 1,92 1 Ciccomartino 1,72 5
Lungo Ambrosi 5,70 4 Battella 5,33 8
Triplo Ambrosi 11,06 7 Vicari 10,83 9
Asta Laurenti 2,50 7 Ciccomartino 2,40 8
Peso Di Filippo 13,10 1 Terenzi 10,15 6
Disco Di Filippo 30,14 2
Giavellotto Terenzi 48,72 1 Kumar 29,54 7
Martello Mattei 47,96 2
4×100 Lattanzio Brodone Ambrosi Capasso 46.29 3
Share