Entertainment, settore giovanile

DOPPIO SECONDO POSTO ALLA FINALE REGIONALE

L’intenso weekend dello stadio Raul Guidobaldi (12/13 maggio) ha regalato tante emozioni e due secondi posti alle squadre Under16 della Studentesca Milardi. Doppia piazza d’onore, dietro solo alle Fiamme Gialle, distanti 17 punti, e un posto più in alto rispetto al 2017.

Le vittorie individuali sono state 7, 23 i podi, ma da sottolineare è soprattutto la prestazione di squadra, vera; i ragazzi hanno risposto all’appuntamento nel migliore dei modi, dando tutto e anche qualcosa di più; e chi non ci è riuscito lo ha fatto dalle tribune sostenendo i compagni per le intere due giornate.

Oro – Raphaelle Mulumba si migliora e piazza il martello oltre i 45 metri. L’allieva di Roberto Casciani ora è terza nelle graduatorie nazionali e dopo il titolo regionale invernale vince un’altra importante gara test. Rebecca Ragni è super nei 300hs: con 47″30 ottiene il minimo di partecipazione per i Campionati Italiani e conquista con caparbietà i 10 punti della prima piazza. Nei 300hs maschili Flavio Faraglia sbaglia più della metà delle barriere e nonostante tutto chiude primo al traguardo con un crono vicinissimo al personale. Jacopo Capasso nei 150 parte a razzo per riscattare gli errori dei 100hs e non ha rivali. Con 17.30 si piazza ad un solo centesimo dal primato regionale (Cadetti 1° anno) di Lorenzo Benati. Federico Fratili vince l’ultima gara della due giorni; due soli salti validi, ma gli bastano per salire sul gradino più alto del podio (6,02). Nel lungo Cadette, svoltosi all’interno del pistino coperto causa pioggia incessante, Sara Paolucci bissa il successo di Ostia; anche in questo caso è l’unica a superare i 5 metri (5,12). La 4×100 Cadetti va molto forte con dei cambi più che discreti: partenza con Gabrielangelo Brodone, seconda con Flavio Faraglia, terza con Edoardo Perigli e testimone portato al traguardo da Jacopo Capasso in 45″23.

Argento – Alessandro Di Loreto è due volte secondo e due volte migliora il pb; sabato nei 1000  a pochi centesimi dall’oro,  domenica lo è nei 600. Michela Panunzio cede solamente nel rettilieno finale dei 300 e chiude pochi decimi sopra al minimo per gli italiani. Veronica Gentili recupera in extremis proprio per la finale e corona al meglio il suo rientro con due secondi posti (peso e disco), ma soprattutto il minimo nel disco. Costanza Agabiti si sblocca e al quattordicesimo salto vola sopra l’asticella a 1,55. Federico Fratili si migliora nel triplo ma manca il primo posto per soli 7 centimetri. Nel disco Nicholas Tavani aggiunge centimetri al personale e punta a superare i 30 metri.

Bronzo – Edoardo Perigli è terzo negli 80 e da favorito incappa in una giornata no nel peso che lo vede lontano dal personale oltre due metri. Antonio Severoni aggiunge altri 20 centimetri al personale, sale a 3,20, e vede avvicinarsi il minimo nell’asta. Michela Panunzio è terza nei 150, paga la fatica di sabato e qualche problemino alla schiena. Rebecca Ragni si migliora anche negli 80hs in una gara incertissima. Terzo posto nei 1000 per Martina D’Angeli che stampa il personale sul display (3.11.09). Chiara Tolli sfiora il personale nel peso e completa il podio per 2/3 rossoblu. Flavio Faraglia è terzo ad un solo centesimo dall’argento nei 300. 

Non arrivano a medaglia, ma si migliorano. Luca Maranto è quarto nei 1200 siePi; Flavia Fabri conferma il minimo nell’asta (2,95) e fallisce tre tentativi a 3 metri. Giacomo Ciccomartino sale fino a 1,70 nell’alto. Due quarti posti anche per Lorenzo Mattei nel martello e Francesco Tosoni nel giavellotto, quinto all’esordio Rocco Terenzi

Bravi ragazzi e ragazze, sono state due splendide giornate di sport che ci confermano che il futuro è dalla nostra parte.

I RISULTATI DI RIETI 12/13 MAGGIO

Share